0
ViaggiAMO

UN GIORNO ALLE ORCADI

5 Maggio 2020

Il nostro tour delle Orcadi non inizia nel migliore dei modi, ci alziamo molto presto la mattina per imbarcarci da Thurso (dove abbiamo dormito) e avere tutto il giorno a disposizione per poter vedere il piu’ possibile, ma ahimè nebbia pioggia e vento ci danno il buongiorno! Non ci scoraggiamo e avendo ormai sognato anche se solo per un giorno di visitare questo paradiso ci muoviamo comunque!

(Se avete piu’ tempo a disposizione restateci 4/5 giorni ci sono un’infinità di cose da vedere, rigenerandosi)

Ma torniamo a noi…La visibilità è scarsa e le isole ci appaiono avvolte nella nebbia belle e misteriose…Nel vederle provo un senso di smarrimento e profonda meraviglia, di fronte a un paesaggio AUSTERO e SELVAGGIO e per certi verso anche un po’ TENEBROSO….certo nuvole e pioggia non rendono queste isole tanto GIOIOSE ma ne sottolineano ancora di piu’ il loro territorio ASPRO, SELVAGGIO e INOSPITALE.

Direte voi ma perché visitarle…?

Perchè sono piccole perle verdi che galleggiano, con le scogliere piu’ alte che abbia mai visto che si tuffano in un mare blu cobalto. Sterminati pascoli a perdita d’occhio, un’area faunistica incredibile soprattutto per gli amanti del bird watching.

Piu’ di 200 siti archeologici neolitici con resti di villaggi antichi di migliaia di anni, tanto che sono state dichiarate PATRIMONIO dell’UNESCO. E poi …un mare incredibile con fondali bellissimi gettonatissimo dagli amanti del diving...

E ancora silenzio e ritmi lenti scandiscono il tempo su queste isole selvagge tanto che la mente si libera da qualsiasi pensiero e si rigenera di positività! Vi ho convinto adesso?

L’arcipelago delle Orcadi è composto da 70 piccole isole di cui solo 20 abitate, situate dove Oceano Atlantico e Mare del Nord si incontrano, sfidando forti correnti e venti gelidi! Sono separate dalla terraferma da un fiordo d’origine glaciale il PENTLAND FIRTH. 

L’isola principale chiamata MAINLAND è una delle piu’ grandi della Scozia. La cittadina principale è KIRKWALL con il suo tipico porticciolo, la sua bella Cattedrale di Saint Magnus, un gioiello di arenaria rossa e pietra gialla, e le sue tipiche stradine acciottolate. Conta circa 70.000 abitanti, abituati a ritmi lenti e giornate NO STRESS.  

La seconda cittadina è STROMNESS  piccola e riservata con graziose casette di color grigio che si trovano direttamente sul piccolo porticciolo, quello dove attracca il nostro traghetto. Sull’isola SOUTH RONALDSAY (Isola piu’ a sud) troviamo il terzo insediamento un grazioso villaggio ST MARGARET’S HOPE.

LE CASE GRIGE DI STROMNESS

Questa isoletta è collegata alla MAINLAND dalle “CHURCHILL BARRIES” sbarramenti di blocchi di cemento che Winston Churchill fece costruire durante la seconda guerra ai prigionieri italiani per fermare i sottomarini tedeschi. Lo sbarramento fatto da pezzi cubici di cemento armato è lungo 2.5km e oggi vi passa sopra una stretta strada asfaltata che collega piu’ isole. Ed è in memoria di quei soldati italiani che fu costruita la ITALIAN CHAPEL una graziosa chiesetta che è possibile visitare pagando un biglietto dal minimo costo.

Porticciolo di STROMNESS
Tipico PAESAGGIO delle ORCADI
ITALIAN CHAPEL
SPIAGGIA ROSA TIPICA DELLE ISOLE

Cattedrale di Saint Magnus 
TIPICA DISTILLERIA

Ecco a voi, la distilleria di whisky più a nord di tutta la Scozia e probabilmente del mondo intero 

La distilleria di Highland Park è stata fondata da Magnus Eunson, un macellaio e ufficiale di chiesa di giorno e distillatore illecito e contrabbandiere di whisky di notte. Nel 1798 fu catturato mentre distillava whisky. Nel 1826, circa 30 anni dopo, Highland Park ricevette una licenza ufficiale per distillare whisky. 

Insomma natura intatta, prati verdi,aria pulita…questo sono le Orcadi! Paradiso di pace e dolce lentezza. Ma parliamoci chiaro per come siamo abituati a vivere noi non so se sarebbe facile resistere sul queste verdi perle. Tanto tanto con il sole (che purtroppo non ho visto…) ma in inverno? Quando le tenebre si mangiano le ore del giorno, il vento gelido soffia così forte quasi da non farti respirare con il mare in burrasca che ti isola dal resto della Scozia? Qualcuno potrebbe non essere d’accordo sul vivere qui…ma non gli “Orcadians” loro NO…

TIPICO ABITANTE DELLE ORCADI

Sono circa 20.000 e sono felicissimi delle loro isole, gente serena, ospitale, abitano tranquilli nelle loro fattorie a picco sulle scogliere immerse in campi di orzo in una campagna solitaria di rara bellezza. La maggior parte di loro pero’ vive nei due principali villaggi KIRKWALL e STROMNESS.

Che KIRKWALL è la capitale te ne accordi subito perchè c’è movimento, nelle strade acciottolate trovi negozi e pub molto carini, con gente del posto e visitatori allegramente a zonzo, come NOI! Rigorosamente con ombrello e k-way.

Ma è stata STROMNESS ad avermi veramente colpita, inizialmente puo’ sembrare un po’ tetra e trascurata ma poi camminando per le sue vie ti accorgi di piccoli dettagli che ti prendono il cuore. Casette curate nei minimi particolare, tende di pizzo o ricamate, fiori sui davanzali e tutto ricorda il mare protagonista indiscusso di queste isole. E’ il mare che da forma a ogni cosa, è il mare che a seconda del tempo assume colori diversi che si riflettono sulle case, è il mare che fa vibrare gli abitanti di questo paesello, che li nutre e accudisce durante tutto l’anno.

A Stromness la parola d’ordine è: dimenticare l’orologio, la fretta, i programmi fatti o da fare. Resta solo abbandonarsi senza tempo e senza pensieri al suo fascino che trovi in ogni suo angolo nascosto a caccia di barche di pescatori e nasse colorate.

Alle Orcadi esiste il detto “se conficchi una vanga nel terreno, disseppellirai probabilmente un sito archeologico”. Si trova qui la più alta concentrazione di siti preistorici di tutta Europa, un patrimonio unico e inestimabile legame antico fra uomo e natura.

L’importanza storica di queste pietre è tale che nel 1999 il “CUORE DELLE ORCADI NEOLITICHE” (“HEART OF NEOLITHIC ORKNEY”) venne riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, con particolare riferimento a quattro siti principali:

  1. SKARA BRAE
  2. RING OF BRODGAR
  3. MAESHOWE
  4. STONES OF STENNESS
Noi purtroppo per il poco tempo e per il tempo brutto non abbiamo potuto visitarli tutti ma ve li consiglio perchè ho letto su altri blog per chi ha avuto piu’ giorni che sono davvero interessanti e belli da visitare.

Saluto queste isole che mi hanno lasciato nel cuore un piccolo spazio per poterci tornare, perchè mi è rimasta la voglia di vederle con il sole, ma la Scozia è cosi’…la potrai visitare altre 1000 volte ma non saprai mai con quale clima!!!

Alla prossima amici!!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply