Dolci

STRUDEL DI MELE

24 Febbraio 2019

Uno dei dolci più FAMOSI della cucina sudtirolese. Il suo nome significa “vortice” e indica infatti un dolce arrotolato costituito da un involucro di sfoglia di pasta molto molto sottile. Ho imparato durante due giorni in Trentino che lo strudel perfetto è quello con la pasta tirata, anche se sono altrettanto buoni quelli con impasti differenti come frolla o sfoglia a seconda delle ricette locali.

Tante sono le versioni sia dolci che salate anche se il piu’ noto è quello di mele…

Ed è proprio questo che ho provato a cucinare…seguitemi

Parlando con la cuoca dell’hotel dove abbiamo soggiornato mi sono segnata alcuni dei suoi consigli dopo ovviamente aver provato il suo sublime strudel…

1)Cucinarlo con la “pasta tirata” secondo lei è in assoluto migliore!

2)Scegliete le mele di qualità Golden

3)Mettere le mele crude perchè devono conservare una certa compattezza.

4)Servite sempre lo strudel tiepido magari accompagnato con un po’ di crema, gelato o panna.

5)Per il ripieno solo mele, pinoli, cannella e uvetta.

INGREDIENTI PER LA PASTA TIRATA:
• 300 g di farina 00
• 120 ml di acqua tiepida
• 1 uovo a temperatura ambiente
• 1 cucchiaino di aceto bianco
• 1 cucchiaio di olio di semi
• sale
INGREDIENTI PER IL RIPIENO:
• 1 kg di mele Golden
• 50 g di zucchero
• 50 g di pangrattato
• 60 g di uvetta
• 60 g di pinoli
• 1 dl di rum
• 1 tuorlo
• 1 limone
• cannella in polvere
• zucchero a velo
• 1 cucchiaio di latte
• 1 noce di burro

Come si prepara la pasta tirata: in una ciotola mescolate la farina con l’acqua tiepida, l’uovo, l’olio, il sale e l’aceto di vino bianco. Dovrete ottenere un impasto molto liscio e non appiccicoso. Formate una palla con la pasta spennellatela con poco olio di semi e fatela riposare a temperatura ambiente per 30 minuti in una ciotola, coprendola.

SE PREFERITE POTETE USARE PASTA SFOGLIA O FROLLA…

Preparate il ripieno: sbucciate le mele, tagliatele a fettine, cospargetele con lo zucchero, cannella e l’uvetta (prima ammorbidita nel rum-se gradite- e poi strizzata). Aggiungete il pangrattato che avrete dorato in una padella antiaderente con una noce di burro. Completate con la buccia grattugiata di limone e i pinoli. Mescolate per amalgamare.

Stendete la pasta molto sottile di circa 1 centimetro senza utilizzare altra farina e adagiatela su un telo da cucina. Con la punta delle dita assottigliatela, tirandola verso l’esterno e facendo attenzione a non romperla. Come già detto dovrete ottenere una sfoglia molto sottile (si deve vedere il canovaccio sottostante).

Disponetevi sopra il ripieno, posizionandolo al centro. Ricoprite il ripieno con i due lembi di pasta, facendo una leggera pressione per sigillare. Richiudete verso l’alto le due estremità in modo da impedire al ripieno di uscire.

Foderate una teglia con un foglio di carta forno e, molto delicatamente, adagiatevi lo strudel, dandogli una forma regolare con le mani. Spennellate lo strudel di mele con il tuorlo sbattuto insieme al latte e cuocete in forno caldo a 180° per circa 40 minuti. Ritirate, fate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.

Ci sono tantissime versioni di strudel sia dolci che salate…penso che ne provero’ presto altre con altra frutta! Mi incuriosiscono molto….A presto vi terrà aggiornati!!!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.