ViaggiAMO

SAN FILIPPO E LE SUE BIANCHE TERME

15 Settembre 2019

Era davvero tanto che volevo dedicare tempo a questo posto affascinante, visto spesso in foto…L’ho visitato in un giorno di fine Agosto di rientro dalle ferie con la consapevolezza del ritorno alla quotidianità ma con ancora una pazza voglia di girare e non farsi sopraffare dalla routine. In tanti mi avevano detto: – è un posto magico! Avevano ragione, sembra di fare il bagno con le fate e i folletti totalmente immersi nella natura.

Bagni di San Filippo è una piccola frazione in provincia di Siena, in Val d’Orcia e piu’ precisamente si trova all’interno del “Parco Artistico Naturale Culturale della Val d’Orcia” dove ci sono altre sorgenti termali, come quelle di Bagno Vignoni .

Da Firenze ci vogliono circa 2 ore di strada essendo al confine con il Lazio. Qua tutto è stato preservato con grande cura, le terme sono libere e gratuite immerse nel bosco, il posto ideale se vi volete rilassare circondati da una natura rigogliosa. Poco sotto le terme libere è possibile anche trascorrere una piacevole giornata alla SPA a pagamento per i meno temerari.
Nel paesino ci sono due ristoranti ed una pizzeria, tutti con piatti tipici e specialità locali.

Vi accorgerete di essere vicini alle terme quando sentirete nell’aria un intenso odore di zolfo, un odore un po’ forte e particolare vi guiderà giù lungo il sentiero fino al fiume. Per arrivarci bisogna infatti percorrere un breve percorso in discesa nel bosco.

Inizierete a sentire sempre piu’ vicino il rumore dell’acqua fino a quando vi appariranno davanti agli occhi, pozze naturali, cascatelle e rocce bianche calacaree, oltre a un po’ di gente che ha avuto la vostra stessa idea! Il consiglio è andarci durante la settimana a fine Ottobre quando fuori l’aria è frizzantina e l’acqua vi sembrerà molto piu’ calda.

Le prime piscine che incontrerete lungo il sentiero vicino alla strada e facilissimo da percorrere, sono poco profonde, per cui non si mantengono calde a lungo. Proseguendo, invece, sempre lungo il sentiero, raggiungerete delle bellissime formazioni di calcio e delle cascate che si sono guadagnate il soprannome di “Balena Bianca“. Malgrado i cartelli che segnalano di non arrampicarsi e non camminarci sopra perchè la formazione è delicata, e puo’ essere pericoloso, in molti lo fanno per avere quella foto istagrammabile alla quale non è possibile rinunciare per niente al Mondo…

Foto Principale Terme di Bagni San Filippo

Qui, l’acqua calda delle sorgenti termali è di un celeste chiaro che si incontra con il bianco del calcare e contrasta con il verde del bosco, creando un effetto affascinante, soprattutto quando le temperature cominciano a farsi più fresche e l’acqua calda crea vapori che si alzano nell’aria.

Sul fondo, un ricco deposito di fango termale, può essere usato per maschere viso corpo…gratuitamente è infatti possibile gustare di un trattamento di benessere naturale…Le acque termali delle terme San Filippo hanno anche proprietà analgesiche ed antinfiammatorie e vengono utilizzate per fini terapeutici fin dai tempi degli etruschi e dei romani.

Continuando a camminare, si raggiungono le altre piscine che formano il Fosso Bianco, sono vicine al centro benessere a pagamento.
Qui, le piscine dove potersi sedere e rilassarsi sono davvero innumerevoli!

Alcuni consigli utili:

  • Non fermatevi subito alle prime vasche, scendendo ce ne sono di piu’ belle.
  • Se avete modo cercate di andarci o la mattina presto o durante la settimana per godere a pieno del silenzio della natura.
  • Meglio andarci nei mesi autunnali; Ottobre e Novembre quando fuori non è ancora freddissimo ma l’acqua sembrerà ancora più calda.
  • Se vi puo’ dar fastidio l’odore di zolfo sulla pelle potete andare a fare una doccia a pagamento, a un prezzo modico alla SPA/hotel in fondo alla strada. Oppure portatevi dell’acqua giusto per togliere da mani e viso quella leggera patina bianca che si formerà. A me cmq non ha dato fastidio e l’odore non resta a lungo.
  • portatevi delle scarpette da scoglio, i fondali hanno rocce appuntite
    e frastagliate
  • ovviamente non ci sono spogliatoi, percio’ un cambio è d’obbligo.
  • potete portarvi il mangiare da casa o farvi fare panini eccezionalmente buoni al bar/alimentari “La Cascata” che si trova subito di fronte all’ingresso del sentiero che porta al fiume. Oppure mangiare ad uno dei ristoranti del paesino con piatti tipici locali e un calice di rosso ( noi abbiamo fatto così).

Come arrivare alle Terme di Bagni San Filippo:

Da Firenze prendete l’Autostrada Firenze-Roma ed uscite a Chiusi Chianciano fino a Bagni di San Filippo, poco dopo Chianciano Terme. Una volta arrivati alla località Bagni di San Filippo, seguite le indicazioni per le terme libere. Fermatevi qualche metro prima di entrare in paese, al margine della strada, tanto noterete sicuramente molte altre macchine parcheggiate e sentirete già da li il forte odore di zolfo.

Il parcheggio è a pagamento: 1,70 euro per 1 ora, 5 euro per 3 ore, 10 euro per tutta la giornata.
Seguite a questo punto il sentiero segnalato e raggiungete il torrente Fosso Bianco. Come già detto non fermatevi subito, proseguite per qualche minuto in mezzo al bosco, sul sentiero battuto, fino ad arrivare alla famosa Balena Bianca che non potrete non notare!!

Enjoy!!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.