Piatto unico

PAELLA VALENCIANA CARNE E PESCE

1 Luglio 2022

Serate estive chiedono cibi gustosi, coloriamoci il piatto con una meraviglia della cucina spagnola innaffiata da una buona Sangria fresca.

Riunite qualche amico, musica di sottofondo e via alle danze, la Paella e servita.

Ve ne regaliamo una versione mista, ma se vi aggrada di più potete farla di solo pesce integrando magari vongole e scampi agli ingredienti.

Potete prepararla la sera prima e rifinirla in forno come tocco finale, ci vuole solo tempo per cuocere tutti gli ingredienti, ma con un po’ di organizzazione e preparando tutto a portata vedrete che non è per nulla difficile.

  • 300 gr. Di riso Arborio o Carnaroli (andrebbe utilizzato il riso Bomba, ma non è facilissimo da reperire)
  • 100 gr. di salsiccia
  • 150 gr. di petto di pollo tagliato a quadrotti
  • 3 pomodori pelati
  • 2 peperoni piccoli (uno rosso e uno giallo)
  • 100 gr. di piselli
  • 2 calamari
  • 400 gr. di cozze con guscio
  • 200 gr. di mazzancolle 
  • 5 o 6 gamberoni (1 per persona)
  • 1 spicchio di aglio 
  • 1 cipolla rossa piccola
  • 3 gr. di zafferano
  • 1 cucchiaino di paprika dolce
  • 2 limoni
  • 1 l. di brodo vegetale o fumetto di gamberi
  • Olio q.b.

Siete pronti? Procuratevi:

Lavate e tagliate tutte le verdure, preparate il brodo, pulire i molluschi e crostacei.

Versate un filo di olio evo nella paellera (pentola di ferro specifica per cottura della paella, ma in mancanza utilizzare una pentola tipo risottiera bassa e larga con doppio fondo), unite l’aglio intero e la cipolla tritata fate soffriggere per qualche minuto, aggiungete il pollo a tocchetti e lasciare dorare, dopodiché toglieteli dal centro della paellera, spostandoli verso i bordi in modo che siano raggiunti da meno calore ma continuino ad insaporirsi via via che aggiungiamo gli altri ingredienti.

Aggiungete nel mezzo della pentola , lo zafferano e la paprika ed iniziare a mescolare con i succhi della carne (se volete un cucchiaio di brodo).


Spostiate ai bordi e uniamo i pelati e i peperoni a cubetti, lasciamo insaporire e uniamo la salsiccia. 

Salate e fate cuocere mescolando spesso fino a quando la carne non sarà rosolata. 

Ora aggiungete i calamari tagliati a listarelle, dopodiché spostiamoli con una paletta sempre ai margini della paellera.

Uniamo le mazzancolle e i gamberoni e fate cuocere per qualche minuto.

A cottura ultimata, toglieteli dalla padella e sistemateli in un altro contenitore. Questi andranno messi per metà alla fine per decorare la paella, l’altra metà a cottura ultimata dovranno essere sgusciati e uniti al riso per insaporirlo ulteriormente.

Salate e fate cuocere per qualche minuto, poi spostate verso i bordi.

Fate sempre spazio al centro della pentola, e fate aprire le cozze. Anche queste dovranno essere tolte dalla pentola e aggiunte solo alla fine metà sgusciate e metà per decorare.

Mescolate bene tutti gli ingredienti e versate a pioggia su tutta la superficie il riso. Versate il brodo a filo con gli ingredienti, coprite la paellera e lasciate cuocere a fuoco lento, senza mai girare. 

Assaggiate il riso e a seconda dello stato della cottura, valutate se è il caso di aggiungere altro brodo.

A cottura ultimata, aggiustate di sale e pepe, unite le mazzancolle e le cozze sgusciati e per formare la famosa crosticina, passare il riso in forno per una decina di minuti prima di servire. Mescolate e decorate con i molluschi e crostacei rimanenti, qualche fetta di limone e del prezzemolo tritato.

Sembra già di sentire in lontananza la musica del flamenco nell’aria e il vino scorrere felice nei brindisi di approvazione…fateci sapere quanti complimenti vi hanno fatto.

E se Rifate le nostre ricette ricordatevi di taggarci su @facebook e @instagram

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply