0
Lievitati

LA FOCACCIA DI RECCO

22 Gennaio 2020

Nel mio frigo stazionano due preziosissime confezioni di “Prescinseua” genovese e se ti capita che per Natale ricevi un così gradito regalo, non vedi l’ora di impastare. Questo particolarissimo formaggio prende il nome da Presù ossia rappreso, infatti si tratta di una freschissima cagliata simile ad una crescenza, ma con una punta acidula nel gusto.

E’ uno degli ingredienti base per le tante torte di verdura e ravioli della cucina ligure ed era una vita che volevo provarla, come? Con una delle ricette più golose che mai siano esistite… la focaccia al formaggio che si mangia nei meravigliosi panifici di Recco.

Ingredienti

  • 500 gr. di Manitoba
  • 280 gr. di acqua
  • 80 gr. di olio evo
  • 1 cucchiaino di sale
  • 250 gr. di prescinseua (o crescenza fresca)
  • Foglie di basilico fresco

Mescolare nell’impastatrice o in una terrina capiente la farina, olio e acqua amalgamandoli poco alla volta. Il sale deve essere l’ultimo elemento da aggiungere. Dosare attentamente l’acqua, l’impasto deve restare elastico e morbido, non appiccicoso. Lavorare per una decina di minuti, formare un panetto e far riposare coperto da pellicola e da un canovaccio per 2/3 ore.

Dividere il panetto in due parti, stendere il primo aiutandosi con un mattarello e poi con le mani infarinate spingendolo da sotto con le nocche, lasciare che la pasta si allunghi con il proprio peso è molto elastica.

Deve diventare sottile al punto che mettendo una mano sotto si deve intravedere.

Stendere in una teglia da forno unta di olio. Riempire con ciuffetti di formaggio e chiudere con il secondo panetto di pasta allargato allo stesso spessore del primo.

Tagliare gli esuberi di pasta e chiudere ai bordi. Fare dei piccoli strappi sulla superficie, irrorare con 3/4 cucchiai di olio e con un pizzico di sale.

Infornare a 250° per 8/9 minuti. Il forno deve essere caldissimo.

Da mangiare appena sfornata… con qualche fogliolina di basilico fresco sopra.

Una vera bontà direttamente da Liguria.

Uno dei più bei regali mai ricevuti… provate a farla e ditemi se non è un vero dono… del forno!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply