Menu'

IL NOSTRO MENU’ PASQUALE

17 Aprile 2019

E anche quest’anno siamo arrivati a Pasqua e come l’anno passato ho deciso di creare un menu’ pasquale ( quello dell’anno scorso lo trovate qui) con qualche suggerimento che potrà spero esservi utile per il vostro pranzo.

Non amo molto le “grandi abbuffate” ma amo passare sicuramente le feste comandate insieme alla mia famiglia perché sono i giorni in cui possiamo riunirci e dedicarci TEMPO! E visto che amo molto anche cucinare e sperimentare nuovi piatti e ricette prendo questi giorni utili anche per questo…unisco appunto l’utile al dilettevole e faccio assaggiare nuovi esperimenti ai miei familiari, che devo ammettere essere sempre molto felici ed entusiasti di essere “giudici” scelti per un giorno!!

A me piace iniziare quasi sempre con un aperitivo composto da piccole sfiziosità magari bevendosi un bel calice di vino fresco, facendo due chiacchiere e due risate rilassandosi prima di mettersi a sedere…

Iniziare con cose leggere non in quantità abbondanti ma sempre con ingredienti che richiamano la Pasqua come uova e verdure fresche di stagione. Le uova non possono mai mancare sulla mia tavola, sono il simbolo di questa festa. Ricordo ancora quando mia nonna le metteva in un cestino di vimini con un meraviglioso tovagliolo ricamato a mano e le portava in Chiesa a far benedire…

E poi la tavola, la tavola è per me troppo importante! Deve essere sempre piena di fiori, colori e candele. Un inno alla primavera che sta arrivando, una lode alla rinascita che questa festa porta con sé.

Per l’antipasto ho optato per Cestini di sfoglia con pomodori tricolore e delle Uova con asparagi e salmone

Ingredienti Cestini per 4 persone:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
300 g pomodorini gialli, rossi e verdi
150 g di ricotta fresca
basilico q.b (circa 20 foglie)
sale, pepe nero, olio evo

Procedimento:
Prepariamo il pesto da unire alla ricotta che metteremo come ripieno. Per evitare che le lame del frullatore scaldando il basilico lo facciano annerire mettere 3 cucchiai di olio evo a congelare nel freezer. Lavate e asciugate benissimo 10/15 foglie di basilico (conservatene qualcuna per decorare). In un frullatore mettete il basilico e l’olio congelato e frullate fino ad  ottenere una crema liscia.

Per creare i nostri cestini vi potete aiutare con un coppapasta del diametro di circa 8 cm. Ricavate dalla pasta sfoglia circa 10 dischi e disponeteli su una placca forno rivestita di carta apposta. Bucherellate con una forchetta i dischi di pasta e infornateli per circa 15 minuti in forno già caldo a 180°.

Nel frattempo mescolate la ricotta con il pesto di basilico, salate, pepate!

Lavate, asciugate  e tagliate a metà i pomodorini, metteteli in una ciotola e conditeli con un filo d’olio e un pizzico di sale.

Togliete  dal forno le sfogliatine  e mettetele a raffreddare sopra una gratella per dolci; una volta fredde, se sono lievitate troppo, con l’aiuto di  un cucchiaio rompete la parte superiore e spalmatevi sopra un cucchiaio di ricotta aromatizzata al basilico.

Terminate con 4 mezzi pomodorini, qualche fogliolina di basilico e erbe aromatiche a piacimento!

Ingredienti per le uova 6 persone:

  • 6 uova
  • 6 asparagi
  • 2 fette di pane
  • 6 fette di salmone
  • aneto fresco
  • olio evo, pepe e sale

Prendete le uova precedentemente lasciate fuori dal frigo e mettetele in una pentola coperte da acqua fredda. A fuoco medio fatele bollire, calcolate circa 2 minuti.Scolatele e raffreddatele sotto il getto d’acqua fredda per bloccare la cottura.
Apritele picchiettando la parte più a punta con un coltello e incidete un po’ di albume, in modo da creare lo spazio per inserire gli altri ingredienti. Conditele all’interno con un po’ di pepe.

Lavate gli asparagi e scottate in acqua calda solo le punte (non buttate via i gambi, li potrete usare per minestre e vellutate). Una volta cotte asciugatele bene e avvolgetele con la fetta di salmone.

Fate tostare le fette di pane in cassetta e tagliatele in bastoncini sottili e servitele con le uova.

Inserite in ogni uovo una punta di asparago, decorate con un ciuffo di aneto fresco lavato ed asciugato, sale, pepe e olio evo

Ed eccoci arrivati al primo….che potrebbe essere considerato anche un secondo!!

Torta Salata di Pan Bauletto Ingredienti:

le varianti di gusto possono essere infinite, salmone, rucola mozzarella e pomodoro oppure prosciutto, olive, zucchine e pomodori secchi. Insomma è una torta versatile che potete costruire come meglio pensate. Personalmente ho scelto questa versione cosi’ composta:

  • 1 confezione di formaggio spalmabile tipo philadelphia
  • 1 pan bauletto (ho provato senza senza glutine)
  • 200 g di prosciutto cotto
  • pomodori secchi
  • olive taggiasche
  • un grappoli di pomodorini rossi (circa 10pz)
  • circa 100 g di provola
  • 2 uova
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • parmigiano o pecorino grattugiato per finire

Spalmate ogni fetta del pane con il philadelphia e disponetele a raggiera nello stampo prescelto. Farcite ogni fetta con prosciutto cotto, una fetta di pomodoro, un pomodoro secco e le olive. In una ciotola sbattete le uova con lo yogurt e mettete il composto in modo uniforme su ogni fetta. Finite con formaggio grattugiato tipo parmigiano o pecorino.

Cuocete in forno a 180° per circa 20 minuti fino a doratura

Si puo’ preparare in anticipo perchè è buonissima anche fredda.

Vi voglio proporre anche un altro primo che pero’ se diviso già in porzioni potrebbe essere anche un antipasto, potete infatti creare delle monoporzioni di millefoglie alternando il pane al composto di melanzane.

Lasagne di pane Carasau melanzane e scamorza

Come già scritto in un precedente post mi incuriosisce molto usare il pane Carasau per preparazioni di ogni genere. In questa ricetta l’ho usato per gli strati delle lasagne…seguitemi:

  • 400 g melanzane tagliate a cubetti (fritte o saltate in padella, a voi la scelta)…per me in padella!!
  • 500 g pomodorini ciliegia piccoli saltati in padella
  • 1 rametto di basilico e 1 rametto di timo
  • 150 g scamorza affumicata grattugiata
  • 4 cucchiai di formaggio grana grattugiato

Tagliate le melanzane e piccoli cubetti e saltateli in padella con un cucchiaio di olio e i pomodorini interi. Aggiungete acqua se serve a portarle a cottura. Se le tagliate piccole ci vorranno non piu’ di 20 minuti. Aggiungete alla fine le foglie di basilico e di timo e girate molto bene per far insaporire. Salate e pepate.

Prendete adesso una pirofila da forno e iniziate dalle fette di pane carasau leggermente bagnate in acqua tiepida. Dovrete immergerle e toglierle subito giusto un attimo. Proseguite con uno strato di melanzane e provola grattugiata. Ancora pane, melanzane e provola. Finite con le melanzane o pane carasau e una bella spolverata di parmigiano.

In forno per 10 minuti a 200° e ancora 5 minuti con il grill

NB: Se gradite potete aggiungere fra uno strato e l’altro passata di pomodoro semplice, in tal caso non bagnate il pane.

Per questo menu’ non ho pensato ad un secondo piatto perchè i primi sono sostanziosi e per le feste bisogna sempre lasciarsi un posticino per il dolce. Pero’ potete modificare il menù togliendo un primo e aggiungendo un secondo, se volete sbirciare qualche nostra ricetta in archivio cliccate qui

Ed eccoci adesso arrivati al momento piu’ dolce, questa meravigliosa crostata è opera della mia fedele collaboratrice Monica…che crea dolci di una bellezza unica!

Crostata di Pasqua-Cioccolato bianco e frutti di bosco

Da bambina la festa più grande per Pasqua era quella di sedermi intorno al tavolo con tutta la famiglia e , con le mie cugine, aspettare la fine del pasto per addentare una fetta di Pastiera che la nonna Clara faceva con le sue mani. Il profumo della ricotta e delle uova di cioccolata con le carte scrocchianti e colorate facevano felice noi bimbe fino all’esaurimento della stanchezza serale, dopo giochi, corse e risate.

Dedicata a loro, le mie nonne, la mia interpretazione del dolce pasquale, con un po’ di  nord con una frolla croccante alla “pasta di meliga” come si dice in Piemonte, e un po’ di sud con la ricotta fresca e dolce, il cioccolato che “senza di lui non è Pasqua” e i frutti di bosco che mi danno la freschezza della primavera.

Dolci ricordi e tanta golosità, tutti i sorrisi che mi hanno insegnato l’amore per la cucina…

Ecco la mia crostata Pasquale formato famiglia:

Per la frolla di mais:

250 g di farina di mais fioretto

150  g farina 00

100 g zucchero a velo

150 g di burro

1 uovo

1 pizzico di bicarbonato

scorza grattugiata di un limone non trattato

Lavorare in una ciotola lo zucchero con il burro ammorbidito fino ad ottenere una spuma morbida e gonfia. Aggiungere  la farina di mais, mischiata a quella 00 e al bicarbonato, sempre poco alla volta e impastare fino ad amalgamare tutto. Per ultimo amalgamare l’uovo intero e la scorza del limone. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per almeno due ore. Per comodità si può preparare anche il giorno precedente.

Trascorso il tempo stendere la frolla con un matterello di spessore di 4/5 mm e foderare una teglia a cerniera precedentemente unta con burro e spolverata di farina. Lasciare un bordo di 5/6 di altezza.

Per la Crema alla ricotta :

400 g di ricotta

100 g di cioccolato bianco

scorza grattugiata di un limone non trattato

Far fondere a bagnomaria il cioccolato e amalgamarlo con la ricotta e la scorza di limone.

Spalmare la crema ottenuta all’interno della tortiera foderata con la frolla fino a raggiungere a filo il bordo interno.

Cuocere in forno a 180° per 25/30 minuti fino a doratura della frolla, attenzione che la crema non si crepi , quando  la pellicina superiore è asciutta e compatta è cotta.

Ora decoriamo la nostra crostata di Pasqua, io ho inserito i frutti di bosco che più mi piacciono… praticamente tutti,  e per sfizio ho immerso degli archechengi  maturi nel cioccolato fondente caldo e una volta induriti li ho messi come centro dolce, come dei piccoli ovetti.

Il test casalingo è stato approvato a larga maggioranza e ho il vago sospetto che ne dovrò preparare una serie per soddisfare tutti i golosi pasquali… fatemi sapere com’è andata … e a proposito…Buona Pasqua…Monica

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply