Dolci

GELO DI ANGURIA AL PROFUMO DI CANNELLA

17 Luglio 2019

Gelo Algida perfezione, liscio splendente, lucido quasi ipnotizzante…

Il nostro “Gelo” è dolce, ricorda gli antichi dolci siciliani e i profumi della terra dei gelsomini e delle zagare. Mi viene in mente un’istantanea di un tempo lontano, ma non troppo, io bambina e il profumo di fiori nell’aria… Un profumo unico, intenso, irripetibile, il colore del mare e della sera più blu, un calore secco quasi a voler trasportare più forte gli odori nell’aria.

La mia Sicilia da bambina vissuta con le zie e i nonni materni, nei cortili barocchi di Agrigento e con la scoperta delle paste di mandorla fatte dalle suore di clausura a mano, tra il bianco e il verde, disegnate come i pizzi, passate in un vassoio da una grata di legno e io con la bocca aperta tra la paura e la curiosità di assaggiare l’infinito.

Tutto per un dolce, alle volte mi commuovo al pensiero dei ricordi, e mi sorprendo quando riscopro sensazioni in un modo così intenso…


Vi racconto il mio “Gelu di Muluni”:

  • 1 l. di succo di anguria
  • 100 gr. di zucchero di canna (a seconda della dolcezza dell’anguria si può aumentare o diminuire la dose… assaggiate)
  • 90 gr. di amido di mais
  • Cannella in polvere

INIZIAMO:

Centrifugate l’anguria a pezzetti o passatela in un passino a mano estraendo il succo e eliminando i semi.
Una volta ottenuto 1L. di succo, versarlo in una casseruola a bordi alti e aggiungere lo zucchero, l’amido setacciato e un cucchiaino di cannella in polvere. Mescolare con una frusta e far cuocere a fiamma bassissima. Lentamente vedrete addensarsi il composto fino a diventare una gelatina liscia e compatta, ma ancora malleabile.
Lasciar raffreddare per 5 minuti, nel frattempo tagliare a dadi piccini una fetta di anguria e mettere da parte.

Versare in stampi da budino una cucchiaiata o due di gelatina e versare dei dadini di anguria fresca.
Finire di riempire e lasciar intiepidire prima di mettere il tutto in frigo per almeno 5/6 ore.

Io ho servito il mio Gelo con una spolverata di cannella e dei tocchetti di cocco disidratato, foglie di menta fresca e di basilico anice, una scoperta meravigliosa. Ne contrastano la dolcezza ed esaltano il gusto.
Se preferite rimanere sul classico, gocce di cioccolato fondente o pistacchi tritati… e largo ai sogni…

Ditemi mangiandolo cosa vi ha fatto venire in mente…

Baci, Monica..

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.