Dolci

CROSTATA DI CILIEGIE CON FROLLA DI NOCCIOLE

12 Giugno 2019

Una, dieci, cento ciliegie…perché quando inizi con una non ti basta mai! Succose e fresche sono il primo frutto colorato che apre le porte dell’estate. Piene di vitamine, dissetanti e soprattutto, BUONE!

Buone da sole senza zucchero aggiunto, senza tanti artifici, perché sono inimitabilmente uniche. Ne esistono di tante varietà, da tutta Italia, dalle Bigarreaux che possiamo assaggiare fino ai primi giorni di giugno, alla ciliegia Anella, rosso vermiglio, i dolcissimi Duroni modenesi (le famose ciliegie di Vignola) fino alla varietà Ferrovia che arriva dalla provincia di Bari, e poi amarene, visciole o marasche, acide e fresche.  Solo l’imbarazzo della scelta per una qualità tutta Made in Italy.

Abbinate con un guscio croccante al sentore di nocciola sono una sorpresa inaspettata, un abbraccio caldo ad una cascata di ciliegie, assaggiatene una fetta e chiudete gli occhi mentre la mangiate, vi sembrerà che l’estate vi corra in contro.

Procuratevi per la frolla:

150 gr. di farina 0

150 gr. di farina di nocciole (Cascina Avignone è la mia preferita, ve la consiglio!)

150 gr. di burro di centrifuga morbido

100 gr. di acqua

100 gr. di zucchero

Per il ripieno:

500 gr. di ciliegie (la qualità che amate di più)

2 cucchiai di mandorle a lamelle

2 cucchiai di succo di limone

Una tazzina di latte freddo

Lavoriamo il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida e spumosa e aggiungere lentamente le farine e l’acqua fino a raggiungere una consistenza non appiccicosa e elastica.

Stendere la pasta senza riposo in un foglio sottile di circa 5 mm. e foderare uno stampo da crostata (imburrato e infarinato), tagliando le parti in eccesso e conservare in frigorifero fino a che non la si riempie.

Snocciolare le ciliegie e dividerle a metà, mescolarle dentro una ciotola con le mandorle e il succo di limone.

Versarle dentro la conca di frolla preparata precedentemente, pressandole leggermente.

Con gli avanzi di pasta chiudere una parte della crostata (o tutta se vi piace di più con delle striscioline sottili di pasta). Io ho creato delle foglioline e delle rose e le ho applicate con un goccio di latte freddo sulle strisce.

Per le foglioline basta stendere la pasta e ricavare dei cerchi con un taglia biscotti rotondo o un tappo di plastica di una bottiglia. Allungare leggermente con un mattarello e chiudere una delle punte.

Per la rosa, sempre partendo dai nostri cerchi di pasta, arrotolare il centro più stretto e poi uno dopo l’altro tutti intorno i petali. Premere leggermente il fondo e tagliare la pasta in eccesso.

Dopo aver spennellato la crostata con il latte freddo infornare a 180° per 20 minuti.

Lasciar raffreddare bene prima di passare all’assaggio…sarà STREPITOSA! Ve lo prometto.

Aspetto i vostri commenti!

Baci

Monica

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply FINALMENTE E' ESTATE... ⋆ Assaporiamo 25 Giugno 2019 at 19:10

    […] Ciliegie- il famoso detto una tira l’altra non è stato mai cosi’ azzeccato. Sapevate che sono diuretiche, aiutano a depurare il fegato e favoriscono il buon sonno? Sono dissetanti e grazie al buon contenuto di potassio, sono consigliate nella dieta per ipertensione, mentre le fibre, delle quali sono ricche, aiutano nelle diete dimagranti. Una sfiziosità-ciliegie arrosto al timo e miele e per una crostata sublime clicca qui […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.