Primi piatti

CANEDERLI ALLO SPECK IN BRODO

22 Febbraio 2019

Adoro i canederli in brodo. Nelle fredde sere invernali sono un piatto perfetto per scaldarsi!! Per chi non li conoscesse sono una pietanza molto comune in Trentino Alto Adige e anche in molte regioni dell’Austria. Si tratta di una ricetta di recupero, a base di pane raffermo insaporito con speck, cipolla o spinaci e formaggio. Possono esser serviti come primo piatto, conditi con burro fuso, con salsa di pomodoro, o come preferisco in assoluto assieme a un buon brodo. Alcuni tipi di canederli, dalla forma più piccolina, possono esser anche utilizzati come accompagnamento a stufati di carne per esempio il Gulash.

A me piace farli piccoli anche se non accompagnano un secondo ma li mangio come primo, li trovo piu’ digeribili e anche molto piu’ carini da servire…

Vediamo cosa serve per creare ottimi canederli allo speck…

INGREDIENTI PER 4/6 PERSONE:

  • 250 g di pane raffermo
  • 2 uova
  • 250 ml di latte
  • mezza cipolla (IO NON LA METTO E VENGONO BUONI LO STESSO)+digeribili
  • 100 g di speck tagliato grosso
  • 2 cucchiai di parmigiano o pecorino grattugiato (facoltativo)
  • 30 g di farina + un cucchiaio per infarinare i canederli
  • sale e pepe
  • noce moscata q.b

Iniziate tagliando il pane raffermo a dadini e metteteli in una ciotola capiente. Sbattete le uova con il latte. Versate il composto sul pane, mescolate e lasciate riposare. Nel frattempo tagliate a dadini lo speck. Fatelo soffriggere dolcemente per una decina di minuti senza aggiunta di olio o burro perchè lo speck rilascerà il suo olio. Poi lasciate raffreddare.

(Nel caso abbiate deciso di utilizzare la mezza cipolla fatela rosolare con lo speck)

Aggiungete lo speck al composto a base di pane. Regolate di sale e pepe e profumate con la noce moscata. Se vi piace, aggiungete anche il formaggio stagionate grattugiato. Mescolate il tutto con le mani.

Aggiungete adesso poco per volta al composto la farina. Dovrete ottenere un composto umido però che ben si stacca dalle pareti della ciotola. Impastate bene per amalgamare tutti gli ingredienti. Lasciate poi riposare per almeno 30 minuti.

Infarinatevi le mani e prelevate delle palline d’impasto. Potete fare dei piccoli canederli dalla forma poco più grande di una noce, oppure dei canederli dalla forma media, grandi quanto un’albicocca. Infarinateli leggermente in modo che non si attacchino alle mani.

Portate a ebollizione il brodo di carne o vegetale (precedentemente preparato), quando inizierà a bollire versate lentamente i canederli. Cuoceteli a fuoco basso, a seconda della loro dimensione, i canederli si cuciano in tempistiche che vanno da 10 minuti (se sono piccoli) a 20 minuti (se sono belli grandi). Controllate la cottura inserendo uno stecchino al centro: se i canederli saranno morbidi allora saranno cotti.

Come vi dicevo inizialmente potete decidere di servirli anche cosparsi di burro fuso e ricotta affumicata grattugiata (o formaggio stagionato grattugiato), oppure con della salsa di pomodoro ben calda.

Buon appetito!

Vi assicuro che li rifarete piu’ volte, sono adatti anche ai piu’ piccoli! A mio figlio piacciono tanto…

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.